La moda che viene dal Brasile protagonista al White e in showroom

Il Brasile protagonista nei giorni di Milano Moda Donna. Grazie alla collaborazione tra il Consolato Generale del Paese sudamericano a Milano e la showroom Senato 13 di Leonor CyprianoWhite ha dato visibilità a sette marchi, tra cui realtà che producono in Italia e già apprezzate nel nostro Paese. La sera del 18 settembre, alla vigilia della rassegna, grande festa in showroom.

Nello spazio a White erano riunite le label RoomÁgua de Coco por Liana ThomazAmanda MedradoIoraneMaria PavanMatri e Thais Bernardes: una selezione dei talenti più interessanti del Paese sudamericano.

Nata nel 2016 e disegnata da Simone Nunes e Fernanda Abrusio, Room è una label di slow fashion organica, dedicata a chi cerca calzature uniche, realizzate con cura, e che si è fatta già apprezzare per il sandalo modello Pillow.

«Ci tenevamo a essere presenti al White perché per noi è uno dei migliori appuntamenti per il trade nel mondo, dove si incontrano compratori, fashion stylist e fashion media», spiega una spokeperson del marchio, che da quest’anno ha iniziato a produrre in Portogallo per poter servire il mercato europeo con maggiore attenzione. Tra gli obiettivi, aggiunge, c’è il lancio di una linea di gioielleria «che aggiungerà degli accessori preziosi all’offerta di scarpe».

Matri è una proposta di calzature e borse realizzate da Maiá Zequi, laureata in fashion design allo Ied e con esperienze per importanti griffe tra cui Calvin Klein, che nel 2014 ha deciso di spiccare il volo e di lanciare la sua linea caratterizzata dalla ricerca di forme inedite e materiali particolari come il corno in resina. La stilista punta a inaugurare uno store in Brasile e a promuovere l’internazionalizzazione del brand, mentre dal prossimo anno si prepara a lanciare il menswear.

Nota in Brasile per il suo beachwear, Água de Coco è stata fondata da Liana Thomaz nel 1985 a Fortaleza e punta sulla sostenibilità per le sue creazioni. Attualmente l’azienda produce oltre 40mila pezzi al mese, distribuiti in tutto il Paese tramite 26 negozi, 600 punti vendita e 80 rivenditori all’estero.

Utilizzare risorse naturali e artigiani locali: è questo il punto di partenza di Amanda Medrado, che ha presentato a White la sua linea di accessori in paglia di carnauba, materia prima del Nord-Est del Brasile. Proposte caratterizzate dai colori vitaminici.

Case history particolare è quella di Thais Bernardes, creativa di Belo Horizonte che vive a Milano e realizza i suoi gioielli in Italia. La designer ha un corner da Brian&Barry ed espone anche a VicenzaOro. «La partecipazione a White è mirata a creare un network di importanti negozi e buyer che possano rappresentare al meglio il marchio – spiega la creatrice -. Il nostro primo mercato al momento è l’Italia, ma l’obiettivo è sbarcare in America e in Asia». Anche per lei la sostenibilità è un asset importante: «Ci impegniamo a rendere il nostro prodotto più etico ed ecofriendly – ha spiegato -. Per esempio una parte del ricavato della nostra linea Cipó viene devoluto a favore di progetti destinati alla salvaguardia della foresta amazzonica».

Quattro dei marchi presenti al White, Água de Coco, Amanda Medrado, Matri e Room sono stati ospiti la sera del 18 settembre presso la showroom Senato 18, che li rappresenta, in occasione dell’evento dal titolo Brazil summer fashion Milan, dedicato alla moda del Paese sudamericano, organizzato in collaborazione con il Consolato Generale del Brasile.

Oltre a queste quattro etichette, all’esordio alla fashion week milanese, era presente all’happening anche il brand Jenny Monteiro, realizzato dalla stilista omonima, residente a Milano da 20 anni. Da quando ha fondato il suo marchio, nel 2012, la designer ha sempre prodotto in Italia i suoi capi, caratterizzati dall’attenzione alla fluidità e all’eleganza. Merito degli insegnamenti appresi nell’azienda di abiti da sposa di famiglia, in Brasile. Nel 2018 Monteiro è stata una dei dieci designer scelti da Banca Intesa per partecipare ad Altaroma.

«La moda brasiliana ha un grande potenziale e il nostro obiettivo è quello di inserire e posizionare marchi nazionali nel mercato italiano, facendoli emergere anche a livello internazionale grazie alla risonanza offerta dalla settimana della moda locale – ha affermato il console generale del Brasile a Milano, ambasciatore Eduardo dos Santos -. Abbiamo colto anche l’occasione per valorizzare talenti che stanno già costruendo un percorso qui e rappresentano molto bene la nostra capacità creativa».

Nella foto, proposte realizzate dai talenti brasiliani presenti all’evento Brazil Summer Fashion Milan

c.me.

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 1 =