Fiagro: il Paese ha attualmente 31 fondi registrati, con valori di emissione che raggiungono i 7,5 miliardi di R$. L’aspettativa è che la modalità, creata nel 2021, apra opportunità per i piccoli investitori, attiri gli stranieri e provochi un ‘boom’ di regolarizzazione fondiaria

Fiagro: Il Paese ha attualmente 31 fondi registrati, con valori di emissione che raggiungono i 7,5 miliardi di R$. Il Credito rurale in Brasile e, in particolare, le opportunità di credito create con Fiagro finanziano l’aumento della capacità produttiva dell’agrobusiness .

I Fiagros (Fiagros) offrono opportunità per i piccoli investitori di partecipare a uno dei settori in più rapida crescita dell’economia brasiliana, apportando maggiore dinamismo e trasparenza al mercato dei terreni rurali e contribuendo alla soluzione del problema della cattiva allocazione terra. Inoltre, fornendo maggiore certezza giuridica a questo mercato, contribuiscono ad attirare la partecipazione di investitori stranieri al finanziamento dell’agrobusiness in Brasile. Sono alcune delle conclusioni contenute nella Nota Informativa – Il Fondo di Investimento nelle Filiere Produttive Agroindustriali, prodotta dalla Segreteria di Politica Economica (SPE) del Ministero dell’Economia e diffusa questo giovedì (20/01) su Fiagro.

Divisi in tre modalità, a seconda degli asset che li compongono – Fondo di Investimento Diritti di Credito (Fiagro-FIDC), Fondo di Investimento Immobiliare (Fiagro-FII) e Fondo di Investimento Azionario (Fiagro-FIP) –, fino al 26 novembre sono stati 31 , 2021. Sostenuto da proprietà rurali, Letter of Credit for Agribusiness (LCA) e Certificate of Agribusiness Receivables (CRA), il Fiagro-FII ha finora prevalso. Del totale dei fondi iscritti alla Securities and Exchange Commission (CVM) fino a novembre, 24 appartengono a questa categoria e sette sono Fiagro-FIDC, assistiti da crediti agroalimentari. I valori di emissione ammontano a circa 7,5 miliardi di R$, di cui 6 miliardi di R$ si riferiscono a Fiagro-FII.

L’emergere di Fiagro è il risultato del lavoro congiunto del Ministero dell’Economia, attraverso la SPE, il Ministero dell’agricoltura, dell’allevamento e dell’approvvigionamento e il Congresso nazionale, concretizzato nella legge n. (CVM) nº 39 del 2021.

Credito ed economico crescita

Uno dei punti affrontati dalla nota informativa della SPE riguarda il credito. Quando l’espansione del credito finanzia un aumento della capacità dell’economia di creare reddito e ricchezza, si ha un effetto maggiore sulla crescita a lungo termine, perché consente un aumento permanente del reddito. Il credito rurale in Brasile e, in particolare, le opportunità di credito create con Fiagro finanziano l’aumento della capacità produttiva dell’agrobusiness.

Altro aspetto di particolare rilevanza è l’opportunità offerta dal Fiagros per la partecipazione dei piccoli produttori al finanziamento dell’agrobusiness, che nel Paese è ancora ridotta. Le risorse che finanziano il settore provengono generalmente dal credito rurale convogliato dalle istituzioni finanziarie, dai titoli di debito emessi dai produttori rurali e dalle risorse proprie dei produttori.

“Fiagro offre l’opportunità ai piccoli investitori di contribuire con i propri investimenti e godere di uno dei settori in più rapida crescita dell’economia brasiliana. Si prevede che la creazione di questo strumento finanziario porterà maggiore dinamismo e trasparenza al mercato dei terreni rurali, un mercato più competitivo nella formazione dei prezzi dei terreni e una maggiore liquidità per lo stock di terreni come asset del produttore rurale”, registra il documento.

Dislocazione dei terreni

La nota informativa della SPE fornisce un’ampia analisi del potenziale impatto di Fiagro e delle ragioni della sua creazione. Il documento evidenzia, ad esempio, che la migrazione della popolazione dalle campagne alla città, negli ultimi decenni, ha portato molte proprietà rurali a essere sottoutilizzate o utilizzate in modo inefficiente, con una quota espressiva di soia, mais, riso e coltivazioni di canna da zucchero – di zucchero oggetto di studio sotto forma di contratto di locazione o di partenariato. Questo tipo di sfruttamento, comunemente effettuato in modo tacito o informale, non fornisce entrate fiscali e non consente investimenti più strutturanti da parte del locatore o locatario, il che crea una situazione di incertezza giuridica e fiscale. A causa di questa situazione, molte proprietà rimangono allocate in modo inefficiente.

Di conseguenza, si pone un altro problema: la grande difficoltà per gli investitori stranieri di entrare nel mercato immobiliare rurale brasiliano, non solo a causa dei vincoli legali, ma anche a causa della disorganizzazione della situazione patrimoniale e fiscale di parte delle proprietà rurali brasiliane. Spesso è difficile stabilire se un determinato immobile sia completamente regolarizzato.

Somiglianze con i FII

Per molti aspetti, i Fiagros sono simili ai fondi di investimento immobiliare (FII). In entrambi i casi, un gruppo di investitori si unisce in partenariato per acquisire beni e condividere i guadagni economici da essi generati, e gli immobili possono essere beni a sostegno dei fondi (immobili urbani, nel caso delle FII; e immobili rurali, nel caso di Fiagros). Un altro punto in comune è che il reddito derivante dalla vendita o dalla locazione di immobili viene distribuito agli azionisti.

I Fondi di Investimento nelle Filiere Agroindustriali possono essere costituiti da diverse tipologie di asset, anche di proprietà rurale; la partecipazione ad aziende che esplorano attività che fanno parte della filiera agroindustriale e delle attività finanziarie, e obbligazioni o titoli emessi da persone fisiche e giuridiche che fanno parte della filiera agroindustriale, sotto forma di disciplina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − 9 =