La multinazionale brasiliana CBMM, il più grande produttore mondiale di niobio, annuncia 7 miliardi di R$ di investimenti in nuove tecnologie con ossidi di grafene e produrrà 185.000 tonnellate di niobio all’anno

Il Brasile possiede 1/3 delle riserve di grafite (o grafite) e circa il 97% di Niobio, che unito al grafene rivoluzionerà il destino dell'umanità

La Companhia Brasileira de Metalurgia e Mineração (CBMM) ha annunciato una nuova tornata di contributi per un progetto di espansione della propria unità ad Araxá, nell’Alto Paranaíba, Minas Gerais. Il piano di investimenti di 7 miliardi di R$, recentemente annunciato dalla Società, secondo l’agenzia di stampa Reuters, rimane focalizzato sull’aumento della capacità di produzione di niobio. Inoltre, l’azienda sta sviluppando nuove tecnologie con ossidi di grafene presso l’unità.

CBMM proviene da un investimento di 3 miliardi di R$ negli ultimi otto anni e continua ad espandersi. Oggi vengono prodotte e vendute circa 85mila tonnellate di niobio all’anno e, secondo Rodrigo Amado, strategia esecutiva dell’azienda e nuovo business manager, l’investimento porterà l’azienda a più che raddoppiare la sua capacità produttiva. L’obiettivo è raggiungere le 185mila tonnellate all’anno entro il 2030.

La brasiliana Metallurgy and Mining Company, CBMM sta sviluppando nuove tecnologie con niobio e ossidi di grafene

“Stiamo parlando non solo di espansione, ma anche di diversificazione, poiché l’aspettativa è che le applicazioni del niobio saranno al di fuori del tradizionale segmento della produzione di acciaio, con il 25% riferito al segmento delle batterie”, ha affermato Amado.

CBMM è sempre stato uno sviluppatore di nuovi materiali e applicazioni. E, guardando al futuro, ha iniziato a investire nella modernizzazione e diversificazione dell’applicazione del niobio, attraverso leghe speciali. L’elettrificazione, ad esempio, è uno degli usi che ha avuto il maggiore impatto e impatterà sul business, motivo per cui è fondamentale per la nostra strategia di crescita”.

Sul fronte della mobilità, ci sono investimenti in tecnologie per batterie elettriche e in altri materiali avanzati per il segmento automotive, ad esempio. Inoltre, l’azienda sta sviluppando nuove tecnologie con niobio e ossidi di grafene, elementi che presentano grande sinergia nelle applicazioni per questo segmento.

“Ma le applicazioni non si fermano qui. Il niobio è anche un metallo rilevante per la transizione energetica globale, contribuendo alla costruzione di città più intelligenti, essendo un elemento fondamentale per le fonti energetiche alternative”, aggiunge.

Nel mercato del niobio da oltre 60 anni, CBMM ha più di 400 clienti in Brasile e nel mondo e il 90% dei suoi ricavi oggi proviene dall’industria siderurgica. Il restante 10% si riferisce ad applicazioni di leghe speciali, come l’aerospaziale, l’industria medica e l’elettronica, evidenzia Reuters.

Il Brasile si aggiudica il primo e più grande impianto di produzione di grafene in Sud America, capace di produrre fino a 5000 kg all'anno, che insieme al niobio rivoluzionerà il destino dell'umanità

All’inaugurazione del primo e più grande impianto di produzione di grafene, su scala industriale in Sud America, avvenuta il 9 luglio, hanno partecipato il Presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, il Primo Ministro della Casa Civile, Luiz Eduardo Ramos, e il Ministro della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione, Marcos Pontes. L’unità avrà la capacità di produrre fino a cinquemila chili di alta qualità all’anno.

Nel suo discorso il presidente Bolsonaro, ha evidenziato il potenziale del Brasile:

Temos uma pátria abençoada. Tornando alla tavola periodica, abbiamo tutto qui in Brasile. Anche ciò che è raro. Abbiamo circa 1/3 delle riserve di grafite, o grafite, in diversi Stati. Abbiamo circa il 97% di Niobio, che sposato con il grafene, rivoluzionerà davvero il destino dell’umanità”, ha affermato. 

Sul materiale riconosciuto in tutto il mondo per le sue incredibili proprietà fisiche

Il grafene è un materiale riconosciuto in tutto il mondo per le sue incredibili proprietà fisiche, come elevata resistenza meccanica, leggerezza, malleabilità ed elevata conducibilità termica ed elettrica. Il Brasile è il terzo fornitore mondiale di minerale di grafite e ha la seconda riserva mondiale di questo materiale, che è la principale materia prima per il grafene. Si stima che questo mercato sposterà, in 5 anni, più di 3 miliardi di dollari.

Tra i prodotti che utilizzano questa materia prima ci sono: giubbotti antiproiettile, vernici anticorrosive, autopulenti e antibatteriche, tessuti, caschi da motociclista, tondo per cemento armato per edilizia civile, batterie, tra gli altri.

La Casa Civil monitora le politiche per i materiali avanzati, per favorire l’armonizzazione e la regolamentazione di tale tematica con le diverse azioni settoriali realizzate dagli altri ministeri.

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + due =