Con le esportazioni dell’agrobusiness in calo, la bilancia commerciale ha un deficit di 1,15 miliardi di dollari

Nella prima settimana di febbraio, il Brasile ha ridotto drasticamente il volume delle spedizioni di prodotti come soia e mais

Fino alla prima settimana di febbraio, le esportazioni di tutti i prodotti brasiliani sono diminuite del 15,3%, rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il totale inviato all’estero ha raggiunto il valore di 3,67 miliardi di dollari. Le importazioni sono cresciute del 30,9% e hanno raggiunto i 4,82 miliardi di dollari. Con questo risultato, la bilancia commerciale ha registrato un deficit di 1,15 miliardi di dollari USA, mentre il flusso commerciale è aumentato del 5,9%, per un totale di 8,49 miliardi di dollari. I dati provengono dalla Segreteria per il Commercio Estero e sono stati diffusi lunedì 8 dal Ministero dell’Economia.

Il debole movimento delle esportazioni agroalimentari ha contribuito al risultato negativo nella prima settimana di questo mese. Secondo Secex, il calo dei valori esportati dall’agroalimentare è stato del 59,7%. Fino alla prima settimana del mese, i principali prodotti agricoli, come mais, soia, carne bovina e pollo, hanno ridotto i volumi di esportazione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Nel caso del mais, ad esempio, le vendite, che hanno raggiunto i 2.548 milioni di tonnellate fino alla quarta settimana di gennaio, sono diminuite drasticamente all’inizio di questo mese, raggiungendo 317,7 mila tonnellate. Nel caso della soia, Secex non ha indicato la registrazione delle spedizioni nella prima settimana di febbraio. Tuttavia, lo scenario dovrebbe cambiare a partire dalla fine di questo mese, con il maggior volume di raccolto disponibile sul mercato.

Nella raccolta cumulata da gennaio alla prima settimana di febbraio / 2021, rispetto a gennaio / febbraio 2020, le esportazioni totali sono diminuite dell’1,7% e hanno totalizzato 18,48 miliardi di dollari. Le importazioni sono cresciute del 12,8% e hanno raggiunto i 20,75 miliardi di dollari. Pertanto, la bilancia commerciale ha mostrato un deficit di -2,28 miliardi di dollari e il commercio corrente ha registrato un aumento del 5,5%, raggiungendo i 39,23 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro × 1 =