Se smettiamo di lanciarci pietre a vicenda, il Brasile potrebbe crescere del 5%, dice Guedes

Afonso Ferreira
Da UOL, a San Paolo
26/01/2021 10:58

Il ministro dell’Economia, Paulo Guedes, ha affermato oggi che, in una previsione ottimistica, il PIL (prodotto interno lordo, la somma di tutto ciò che si produce nel Paese) in Brasile può crescere fino al 5% quest’anno. Perché ciò avvenga, secondo il Ministro, è necessario che il potere esecutivo e legislativo smettano di “lanciarsi pietre a vicenda” e camminino insieme per approvare linee guida che possono sbloccare l’economia.

Se accade peggio, il paese ha ora migliorato il protocollo di crisi, dice Guedes

Guedes attacca Maia e richieste di impeachment: ‘non sanno perdere le elezioni’

Gli uomini d’affari hanno l’approvazione del governo per acquistare vaccini, dice Bolsonaro
“Se mettiamo da parte questa psicologia disfattista, questa screditando la democrazia, questo desiderio di conquistare il potere politico comunque, penso che possiamo sorprendere di nuovo. Il Brasile può crescere del 5%, dipende”, ha detto Guedes.

Se lavoriamo invece di lanciarci pietre a vicenda, cresceremo di più. Se continuiamo a lanciarci pietre a vicenda, diventeremo meno”, ha detto il ministro dell’Economia.

La dichiarazione è stata resa questa mattina in una conferenza degli investitori ospitata dalla banca del Credit Suisse. Erano presenti anche il presidente Jair Bolsonaro (senza partito) e il ministro degli Esteri Ernesto Araújo. Nonostante le previsioni ottimistiche, Guedes ha affermato che la sua aspettativa “conservatrice” è che la crescita dell’economia brasiliana nel 2021 sarà compresa tra il 3% e il 3,5%.La stima del ministro è in linea con le proiezioni dei mercati finanziari.

Nell’ultimo Focus Bulletin, pubblicato ieri dalla Banca Centrale, gli economisti hanno aumentato le aspettative di crescita del PIL brasiliano quest’anno dal 3,45% al ​​3,49%.

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 × tre =