LA VENDITA DI MACCHINE AGRICOLE È CRESCIUTA DEL 20% NEL 2020

Le vendite nel settore delle macchine agricole sono cresciute del 20% nel 2020. Ciò è accaduto perché il segmento agroalimentare non è rimasto paralizzato ed è riuscito ad espandere la superficie coltivata nel periodo. Per il prossimo anno, l’aspettativa è di crescita: 10%, secondo Abimaq – Associazione Brasiliana di Macchinari e Attrezzature. La stima considera il buon momento dell’agricoltura nazionale, nonostante la scarsità del credito rurale, con tassi di interesse controllati. Si evidenzia il gap tecnologico nazionale insieme ad un altro fattore responsabile della crescita del commercio di macchinari. Secondo João Marchesan, presidente del consiglio di amministrazione dell’entità, il 50% delle macchine agricole brasiliane è in uso da oltre 10 anni. “È una visione realistica, perché la necessità di ammodernamento è molto grande”, sottolinea. In considerazione della scarsità delle linee di finanziamento del Piano Safra 2020-2021, molti agricoltori hanno acquistato macchine utilizzando le proprie risorse. Il piano, preparato dal governo federale, presenta una serie di politiche a servizio dell’agribusiness. L’obiettivo è fornire sussidi per la ripresa economica con maggiori risorse e migliori condizioni di finanziamento, con tassi di interesse più bassi. In vigore da giugno, il piano dispone di R& 236,30 miliardi di risorse. Mancanza di parti e materie prime – La pandemia ha creato difficoltà logistiche e produttive, che hanno portato alla mancanza di parti utilizzate nelle macchine agricole. Il settore deve inoltre far fronte alla mancanza di materie prime, come acciaio e derivati dell’acciaio. Secondo Abimaq, entrambe le situazioni dovrebbero essere regolarizzate all’inizio del 2021. (ICE SAN PAOLO)

Fonte notizia: USINAGEM BRASIL

https://www.ice.it/it/news/notizie-dal-mondo/165334

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × 4 =